MEDIAZIONE : la revisione della disciplina degli strumenti di risoluzione alternativa delle controversie

MEDIAZIONE : la revisione della disciplina degli strumenti di risoluzione alternativa delle controversie

DDL S. 1662

Delega al Governo per l’efficienza del processo civile e per la revisione della disciplina degli strumentidi risoluzione alternativa delle controversie

Fascicolo Iter 24/05/2020

— Purtroppo, anziché cercare di capire come fare per far funzionare meglio la Mediazione ( consultando gli Organismi e i Mediatori in modo efficiente) si sta pensando di escludere delle materie che consentono ai cittadini di poter reclamare i propri diritti con spese accettabili!

Se escluderanno queste materie :

– materia di responsabilità sanitaria, contratti finanziari, bancari e assicurativi !

molti cittadini non potranno più accedere alla giustizia perchè è troppo oneroso dare incarico ad un Avvocato per tutelare i propri interessi andando in giudizio .

Inoltre , anziché sgravare il carico arretrato dei Tribunali …si peggiora la situazione.

Una Mediazione fatta con un Mediatore è diversa dalle altre attività di negoziazione fra Avvocati …perchè la Mediazione prevede l’intervento delle parti e l’ Avvocato assiste le parti…non le rappresenta ! Ma è un mondo sconosciuto … spesso chi intenta una causa non sa che potrebbe risolvere i problemi in tempi brevi e con spese contenute.

Basterebbe pensare a soluzioni che potessero prevedere un vantaggio a risolvere le controversie in Mediazione piuttosto che davanti a un Giudice … da proporre a Banche, Ospedali, Assicurazioni , Finanziarie… !

In pratica si formula questa proposta di esclusione di queste materie solo per via di una STATISTICA ! …. : “Infatti, con riferimento alla mediazione obbligatoria, le statistiche elaborate dal Ministero della giustizia rendono evidente il successo dell’istituto in alcuni settori,….. e il suo insuccesso in altri…!

Il legislatore non si pone la questione del motivo per cui su quelle materie del contendere il ricorso alla Mediazione obbligatoria non ha prodotto i risultati sperati !

Ecco il punto in questione :

“…La legge di delega per la riforma del processo civile si propone quindi, in quest’ottica, una decisa

semplificazione del processo, tanto di primo grado che di appello, attraverso la riduzione dei riti e la

loro semplificazione; obiettivo dell’intervento è, inoltre, l’introduzione di strumenti di istruzione

stragiudiziale, affidata agli avvocati, diretta ad anticipare l’acquisizione del materiale probatorio alla

fase della negoziazione assistita.

L’articolo 1 chiarisce l’oggetto della delega e stabilisce termine e procedimento per il suo esercizio.

L’articolo 2 fissa criteri diretti a rivedere la disciplina degli strumenti di risoluzione alternativa delle

controversie, da un lato escludendo sia il ricorso obbligatorio, in via preventiva, alla mediazione in

materia di responsabilità sanitaria, contratti finanziari, bancari e assicurativi, fermo restando il ricorso alle procedure di risoluzione alternativa delle controversie previsto da leggi speciali, sia il ricorso obbligatorio alla negoziazione assistita nel settore della circolazione stradale (lettere a) e d) del comma1); dall’altro, estendendo la mediazione obbligatoria alle controversie derivanti da contratti di mandato e da rapporti di mediazione (lettera c) del comma 1) e la possibilità di ricorrere, anche in alcune delle materie di cui all’articolo 409 del codice di procedura civile, alla negoziazione assistita unicamente da più avvocati, senza tuttavia che la stessa costituisca condizione di procedibilità dell’azione.

Tale possibilità è prevista limitatamente alle controversie in cui si discuta di diritti già negoziabili secondo la legislazione vigente, quali, senza pretesa di esaustività, il diritto al preavviso e il diritto al posto di lavoro (si vedano, a titolo esemplificativo, Cassazione n. 13134 del 2000; Cassazione n. 2716 del 1998; Cassazione n. 2886 del 1992) e dunque fermo il disposto dell’articolo 2113 del codice civile (lettera e) del comma 1). Infatti, con riferimento alla mediazione obbligatoria, le statistiche elaborate dal Ministero della giustizia rendono evidente il successo dell’istituto in alcuni settori, tra questi: i patti di famiglia, i diritti reali, l’affitto d’azienda, le controversie in materia successoria, e il suo insuccesso in altri, in particolare, nella materia bancaria e assicurativa e nelle controversie in materia di responsabilità sanitaria, nei quali sono stati previsti e operano altri istituti finalizzati ad agevolare una soluzione stragiudiziale della controversia (si allude ai procedimenti previsti dal testo unico delle disposizioni in materia di intermediazione finanziaria, di cui al decreto legislativo n. 58 del 1998, al procedimento istituito in attuazione dell’articolo 128-bis del testo unico delle leggi in materia bancaria e creditizia, di cui al decreto legislativo n. 385 del 1993, al procedimento istituito in attuazione dell’articolo 187-ter del codice delle assicurazioni private, di cui al decreto legislativo n. 209 del 2005, nonché, per le controversie in materia di responsabilità sanitaria, all’accertamento tecnico preventivo disciplinato dalla legge 8 marzo 2017, n. 24). Sembra dunque opportuno, in un’ottica di semplificazione, eliminare il necessario ricorso, in via preventiva, alla mediazione, nei casi in cui l’istituto non ha dato buona prova di sé e nei quali, dunque, esso costituisce un inutile onere per le parti.

Al tempo stesso, proprio con riferimento a uno dei predetti istituti « alternativi » e cioè all’accertamento tecnico preventivo in materia di responsabilità sanitaria, è sembrato opportuno escludere che esso integri una condizione di procedibilità nei casi in cui la decisione della controversia non necessiti di indagini di natura tecnica…. “

Devo concludere con il fatto che leggendo tutto questo fascicolo… mi è venuto il sospetto che siano proprio i legislatori a non conoscere la Professione del Mediatore Civile e Commerciale e gli Organismi di Mediazione !

La revisione della disciplina degli strumenti di risoluzione alternativa delle controversie deve avere l’ obiettivo di migliorarle e agevolarne l’ utilizzo e non di eliminare delle materie per la quale i cittadini italiani sempre più spesso hanno esigenza di essere tutelati !

Benedetta Leoni

http://www.senato.it/leg/18/BGT/Schede/Ddliter/52664.htm

https://mediazione.giustizia.it/

Featured post

La società del Paradosso !


La società del Paradosso ! La nostra società sempra tornata indietro di 80 anni…al tempo dei Regimi …di destra e di sinistra…dove entrambi avevano un fattore comune …utilizzavano la pratica psicologica del… lavaggio del cervello! Ogni volta che accendiamo un televisore o guardiamo un tg o un giornale troviamo per mesi sempre gli stessi messaggi espliciti o subliminali … : una parte degli Italiani è razzista nei confronti degli immigrati clandestini …e una  parte vuole ” accoglierli” e aiutarli ad entrare in clandestinità! Dove sta il Paradosso ? Che ( soprattutto nei media …di ” regime della censura…che precede la nuova legge Zan) NESSUNO ha mai una parola, una idea – su come creare le condizioni affinché i nostri Emigrati tornino a lavorare in Italia! Se c’è così tanto bisogno di nuovi lavoratori importandoli dal Continente Africano…. perché non fare tornare i nostri Emigrati ? Perché non servono lavoratori…servono Schiavi….invisibili ( clandestini) da poter sfruttare ! Quindi chi tanto si adopera per l’ arrivo di deportati schiavi e non si impegna per il rientro degli Emigrati Sardi e Italiani parte dal punto di vista di agevolare la Tratta degli Schiavi! Se i centri di accoglienza/detenzione sono strapieni non è sempre colpa di chi vuol raggiungere l’ Europa passando dall’ Italia facendo una traversata in mare pericolosissima …ma  colpa di chi in Italia e in Europa permette che …arrivino …magari con un passaggio di certe ONG che poi guarda caso….con tutti i soldi che prendono anche attraverso le raccolte fondi pubblicizzate pure in TV …non si occupano per nulla di dargli vitto e alloggio a spese loro in Italia….scaricano i clandestini illegalmente nei porti come se fossero dei sacchi di rifiuti ! Non si curano della loro sorte una volta toccato terra ! Altro Paradosso … nessuno pensa al perché una parte di quelle Persone che arrivano illegalmente dall’ Africa o Asia … non possono arrivare come fanno tutti gli altri…. comodamente in aereo o nave …pagando un biglietto magari meno caro della pericolosa traversata ? Perché in Europa si chiude non uno ma due occhi con quegli Stati Africani che non forniscono i documenti ai loro cittadini per poter viaggiare ( andata e ritorno) in modo legale… e in sicurezza! Perché nel traffico degli schiavisti si va’ dalla bassa manovalanza alle alte autorità governative locali! Dove sono le Mediazioni internazionali che dovrebbero proporre soluzioni a questi governi canaglia? Zero convegni, zero soluzioni, zero proposte concrete ! Basterebbe obbligare con qualche vantaggio in cambio….i governi a fornire documenti e passaporti con permessi di soggiorno a tre/6 mesi o a chi dimostra di avere un contratto di lavoro ….e un rimpatrio immediato in caso di false dichiarazioni … nonché di chi è in Italia da meno di n. anni  … Naturalmente non sto parlando di chi ha diritto a raggiungere l’ Europa perché proveniente da zone di guerra o a rischio di vita …a causa di persecuzioni religiose….e penso con questo anche allo sterminio dei Cristiani Nigeriani che si sta consumando a livello di un vero e proprio genocidio sotto l'” indifferenza delle autorità europee e l’ assordante SILENZIO di tutti i media italiani…ad eccezione di quelli che trovano spazio solo su internet e su facebook….testate giornalistiche che osano dire la verità ogni giorno… al contrario delle testate e talk che a tamburo battente in TV non fanno altro che criticare chi vuole difendere il territorio nazionale…chi vuole bloccare la tratta degli schiavi e pure….la nuova ondata di contagio di Covid da importazione. Il Paradosso è servito !  Benedetta Leoni.

Effetto Branko post lockdown

Ultimamente le cronache di Cagliari ci riportano notizie di branchi di giovani ragazzini ( di buone famiglie) che compiono atti violenti inaccettabili !   Come persona che opera nel settore del volontariato da decenni … che vive nel centro di Cagliari nella zona della movida notturna….che da anni si preoccupa delle problematiche giovanili …. dico che c’è qualcosa che non torna … ! Non tutti coloro che si drogano e si ubriacano fanno atti di violenza a persone indifese. Dopo il lookdown questi fatti ….che prima accadevano in modo sporadico nel silenzio dei media …. sono aumentati! La maggior parte di questi giovani durante il lookdown è rimasta a giocare ore e ore alla PlayStation o al computer con giochi famosi e estremamente violenti. La psicologia ci insegna che basta un mese per prendere nuove abitudini. Un cervello di un giovane nella fase di crescita … abbandonato alla realtà virtuale violenta per circa tre mesi non può non aver subito dei danni! E i genitori …anch’ essi come tutti catalputati in un incubo da film orror … alle prese con la gestione pure di una scuola in modalità virtuale … non avevano gli strumenti psicologici per gestire tanti problemi tutti insieme ( alcuni anche il problema della mancanza di stipendio) ! Temo che gli adolescenti abbiano subito dei danni rilevanti e che alcuni di questi non sappiano più distinguere la realtà dal gioco violento! Le zone in cui sono accadute queste cose …piazza Garibaldi e il Poetto …dopo il lookdown sono divenute mete ambite e frequentate da tanti adolescenti … Abbigliamento standard ….senza varietà e stesse pettinature ti mostrano una generazione omologata che fa le stesse cose….vuole uscire negli stessi posti … senza fare niente di divertente ( ballare ..guardare film …ecc…) . Semprano tutti profondamente annoiati. … È allora che si insinua il pericolo dell’ effetto Branco….un gregge annoiato può trasformarsi in un Branco di Lupi ! Noia, alcool , erba venduta anche negli erba shop presenti in centro …a adolescenti …. se trovano un leader fuori dalla realtà …fuori di testa…. che guida un’ azione violenta …. tutto può succedere! Ci si rende conto di trovarsi davanti a dei buoni ragazzi se presi singolarmente….e a degli zombi se presi in branco ! Quale danno ha creato il lookdown esponendo al vuoto o ai giochi violenti menti di giovanissimi che MAI sarebbero dovuti essere esposti a misure restrittive così lunghe e non sufficientemente motivate dal comitato tecnico scientifico? Dove c’è scritto che bisognava non uscire all’ aria aperta e rimanere isolati , rinchiusi a casa …per 3 mesi …come unico sistema di difesa dal Covid? Quando il rimedio è peggio della malattia …ci si deve rendere conto delle conseguenze e porre rimedio quanto prima ! Iniziando dal dare supporto psicologico e delle metodologie ai genitori degli adolescenti….( compreso l’ indicazione di un orario di coprifuoco per minori non accompagnati) ma anche una verifica dei giochi violenti che sono utilizzati da questi giovani per cui gli osservatori per il cyberbullismo da tempo lanciano l’ allarme !!! Benedetta Leoni.

La Crisi Nera post lockdown

News post quarantena. Vorrei darvi alcune notizie sulla mia esperienza del transito da Cagliari a Roma Fiumicino. Aereoporto di Cagliari…tutti hanno i dispositivi di sicurezza …e pure i Sardi hanno scaricato l’ app di Sardegna sicura anche per lasciare l’ isola …quasi tutti non certo per turismo. Arrivo a Fiumicino…l’ abominio della desolazione! Come se ci fosse stata una pestilenza e fossero morti due terzi della popolazione! Ma chi è morto a Roma … è il lavoro ! Questo è certo! Almeno due terzi dei negozi dentro l’ aerostazione …CHIUSI !  Esci fuori e scopri che treni e l’ 80 per cento dei bus che viaggiavano per portare i viaggiatori a Roma e altre Città…non hanno ripreso ! Strada….vuota come per il lockdown! Senti i tassisti che parlano fra loro e dicono che ( alle ore 13) …”anche oggi ho fatto una sola corsa” ! E qualcuno…neanche quella! È Domenica…vado a Messa nel Santuario della Divina Misericordia a fianco di San Pietro…e la Chiesa è piena…ma con la metà dei soliti partecipanti…due persone a banco anziché i soliti 4 . Quindi la Basilica è mezzo vuota! Piazza San Pietro è desolante….gli echi dei gruppi di preghiera del Rinnovamento e dei Neocatecumenali che cantavano al suono delle chitarre e le file per entrare in Basilica sono un ricordo! L’ abominio della desolazione citato da Gesù nella Bibbia ora può essere rappresentato artisticamente…da una foto! Mentre cammino per raggiungere il b&b …gli unici aperti…vedo grandi alberghi…chiusi …bui ! I negozi alcuni aperti …e tanti chiusi….ma non perché è Domenica. Proprio …chiusi! Infine ..compro un pezzo di pizza rustica da mangiare in stanza perché …vedere i tavolini quasi completamente vuoti è scioccante…e parlo con il proprietario Romano …che si dice preoccupato perché la moglie è  appena andata in Sicilia e le ha raccontato lo shock di Fiumicino e che arrivata dai parenti in una delle località turistiche più rinomate e frequentate della Sicilia è completamente vuota e tutto chiuso ! E il ristoratore è scoraggiato peggio di prima perché ha preso atto che la ” Crisi Nera” ha infettato tutta l’ Italia…non solo Roma ! E io capisco che …essendo stata in spiaggia il giorno prima a Solanas… da noi si sta meno peggio degli altri posti….ma per i lavoratori e le attività è la stessa situazione! La” Crisi Nera” …miettera’ più vittime della peste nera! Possibile che nessuno si accorga? Possibile che chi ci governa non decida di uscire in incognito ….senza auto blu….a prendere i pochi mezzi di trasporto che sono rimasti …a camminare per le vie….a parlare con gli esercenti di attività? Attualmente vivono in un’ altro pianeta…non si sono neppure accorti che l’ Italia è veramente in una situazione peggiore del dopoguerra perché allora…almeno c’era la speranza! Fra uno o due mesi aspettiamoci la gente in piazza ! Un’ ultima considerazione da Consulente Finanziario…. : ho preso un bus aereoporto di Fiumicino/ Roma … uno dei pochi che viaggia e viaggia con metà posti a sedere …e ho avuto la sorpresa del raddoppio del prezzo del biglietto….da 5 euro a 10 euro….! È chiaro….dentro eravamo in 6 … manco per pagarci il carburante! Ma questo significa che a breve….gli stipendi, le pensioni, i sussidi….avranno un potere d’ acquisto della metà….e per capire questo….basta il colpo d’ occhio della casalinga manager amministratrice dell’ impresa famiglia! Serve un cambiamento radicale e serve…subito ! Benedetta Leoni.

Matematica del Coronavirus

Coronavirus – Allucinante ! Io sto pubblicando…da persona con un diploma di ragioneria e programmatore di software…e esperta del rischio come assicuratrice e Consulente Finanziario….dal 25 gennaio …un calcolo semplice … elementare… sul calcolo di probabilità di diffusione di un virus come il coronavirus e mi rendo conto di quanto un calcolo simile…fatto da tutti i seri epidemiologi …sia stato snobbato dalle autorità sanitarie italiane e pure nel resto del mondo. L’ epidemiologo Vittorio De Micheli dell’articolo in link del Corriere della Sera … sui commenti lo spiega bene …ma usa un coefficiente ormai superato …non è più 2 …fino a pochi giorni fa aveva superato il 2,6 … Ovvero si stima che ogni contagiato in media ne contagi quasi altri 3 ! Quindi …solo le quarantene ( anche per asintomatici o persone più esposte al rischio) possono fare scendere il coefficiente a meno di uno ….solo in quella circostanza si potrà dire che si è in fase di remissione e si può pensare di riaprire tutto ! Intanto invece i numeri non vengono più aggiornati costantemente…creando maggior timori che ci nascondano qualcosa. È il momento della verità! Il Popolo Italiano sa difendersi… é solidale… è coraggioso ma odia le bugie …e le teme più del virus ! Benedetta Leoni.

SANITÀ SARDA

La Politica del Guareschi ! In una società in cui non esiste più un Peppone analfabeta ci si domanda sempre più se è veramente necessario che per assumere un ruolo di Ministro o Assessore , ad esempio alla Salute, ci sia la necessità di essere un medico ! Perché ad esempio nel caso in questione …potrebbe essere più utile essere un paziente che è stato sottoposto a mille angherie dal sistema sanitario di appartenenza… che un medico che non si accorge delle esigenze dell’utenza ! Un buon politico che conosca il settore , in grado di captarne le sue problematiche, criticità e potenzialità…senza sostituirsi alla commissione medica che dovrà invece analizzare nel dettaglio e con professionalità gli aspetti più specifici….forse è più utile alla collettività!

Lo stesso vale per l’argomento Istruzione….forse alcuni genitori impegnati nei consigli di classe dell’istituto dei propri figli farebbero grandi cose con un ruolo politico in quella materia !

Ma tornando alla sanità e ad un’approccio più mirato a una visione “investiment grade ” per usare un termine in linea con la mia professione (Financial Advisor) … ovvero un approccio volto ad utilizzare le risorse economiche destinate alla sanità con una visione in termini di efficienza degna di fede dagli utenti….coniugare redditività delle strutture ospedaliere e del servizio sanitario regionale/nazionale con miglioramento dei servizi , efficienza , minor costo per i pazienti ! E come si può fare? Basta un piccolo esempio : se un tumore lo si scopre in fase iniziale e in tempo utile….si può operare subito ed evitare le spese per curare un grave tumore … con grandi interventi chirurgici e chemioterapie ! Quale giovamento producono lunghe liste di attesa o la chiusura di ospedali diffusi nel territorio ? Peggiorano la situazione …al punto che ormai solo chi ha i soldi per fare subito una visita intramoenia o nel circuito privato ha la possibilità di essere curato efficacemente in tempi celeri ! Attualmente si fanno fuori tutti i pazienti che , non potendosi permettere che il settore sanitario pubblico …(e a volte neppure quello visti i costi dei ticket e tempi lunghi per certi esami :Rm , Tac…) spesso rinunciano a farsi curare!

Per non parlare poi di certe cure …oggi da qualsiasi specialista vai … ti prescrivono al posto dei farmaci costosissimi integratori alimentari ! Se sono efficaci quanto i farmaci…perché vengono prescritti a pagamento per la cura di certe patologie?

Per chiudere … ricordando il passato …nel quale non possiamo tornare ma comunque dal quale possiamo trarre qualche buon esempio….accadeva che quando stavi male e non si riusciva a capire di quale malattia si trattasse… il medico di famiglia o il pronto soccorso…ti mandava subito nel reparto di medicina o in uno più specifico… ti ricoveravano e ti facevano tutti gli accertamenti subito….mentre stavi male…mentre i sintomi erano evidenti ! Ora…col “taglio dei posti letto” una cosa di questo genere è quasi impossibile (alcune volte accade solo dopo una visita … intramoenia!) In alcune Regioni virtuose però… hanno tenuto lo stesso risultato utilizzando i servizi di day hospital, day surgery o con uno strumento in Sardegna mai sentito (ma possibile) …col day service ambulatoriale ….con la quale un paziente ha la possibilità di essere seguito come in una degenza ospedaliera day hospital ma pagando il ticket per le prestazioni eseguite subito dopo la prima visita del medico coordinatore… (magari con un tetto massimo di spesa) e avendo la possibilità poi di avere un referto elaborato da una commissione medica multidisciplinare che si confronta e alla fine fornisce una risposta efficace per la guarigione del paziente. Per chi non lo sapesse adesso funziona così: in presenza di più sintomi accade spesso che ogni specialista dica che il problema è di competenza di un’altro specialista….e così il paziente deve fare il “giro delle sette Chiese” per trovare una cura e guarire o migliorare la sua condizione di salute….quindi tenendo conto dei lunghi tempi di attesa fra una visita e l’altra …. accade dopo anni e quando la situazione è peggiorata ! La Buona Politica deve far quadrare i conti e ottenere buoni risultati ….ma con le strutture e i medici che abbiamo in Sardegna potremmo anche averli …eccellenti ….e magari fornire dei servizi di eccellenza a pagamento anche all’utenza di pazienti provenienti dal resto dell’Italia e non solo! Un’investimento …è buono…se i fondamentali sono solidi! E noi abbiamo anche in questo settore delle grandi opportunità mai prese in seria considerazione ….perché si è preferito….tagliare, talgliare e …tagliare…

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑